Apertura della stagione del mango in Senegal

Scritto il .

Questo periodo dell’anno vede fervere in Senegal le attività nei campi e nel deposito. I frutti di mango maturi vengono raccolti e preparati per il trasporto con destinazione Duisburg. 

E quasi volessero sfidare la crisi dovuta al Coronavirus, sono copiosi, quest’anno, i frutti che pendono dagli alberi sempreverdi dei piccoli agricoltori. Si prospetta un raccolto ricco e lungo che si protrarrà fino alla fine agosto, momento che segnerà la chiusura della stagione. I primi quantitativi di mango senegalese sono già stati spediti a Duisburg e sono ora disponibili per le ordinazioni.

Effetti del Coronavirus
Lo scorso anno, in questo periodo il nostro collaboratore David Buitenhuis si trovava in Senegal per seguire il carico della merce sul posto. Per ragioni di sicurezza quest’anno il lavoro è stato coordinato con Amacodou Diouf, direttore della cooperativa Buur Sine, in collegamento telefonico e via Messenger.

“In Senegal, negli ambienti chiusi attualmente possono lavorare fino a massimo 30 persone”, spiega Diouf. “Per questo abbiamo riorganizzato il lavoro nel deposito effettuando turni da 8 ore. Così facendo è possibile rispettare le misure di protezione antivirus.”

Diouf fornisce inoltre ai dipendenti l’abbigliamento da lavoro, nonché naturalmente le mascherine.
I piccoli coltivatori e il personale della cooperativa Buur Sine non dispongono di una rete di aiuti statali come gli agricoltori tedeschi, dunque l’acquisto dei prodotti da parte nostra ora è più importante che mai. Il personale locale si impegna moltissimo, e finalmente siamo riusciti a far partire i container verso l’Europa.

Il mango BioTropic pronto da gustare 
I piccoli agricoltori senegalesi coltivano per il mercato estero unicamente la qualità Kent. Questi frutti tondi di media grandezza contengono poche fibre e si caratterizzano per l’aroma intenso. “Rispetto ad altri paesi d’origine, inoltre, il tragitto del mango del Senegal percorso dall’albero a Duisburg è relativamente breve. “Questo ci consente di preservare tutto l’intenso aroma del frutto”, spiega David.

Una volta raggiunta la sede centrale BioTropic di Duisburg, il mango biologico conclude la fase di maturazione sprigionando così al meglio tutto il suo aroma e gli zuccheri contenuti. Il nostro impianto di smistamento provvede alle ulteriori misure volte all’assicurazione della qualità, controllando ogni singolo frutto e ripartendo i frutti in base alle dimensioni e al grado di maturazione. Risultato del processo è un mango BioTropic perfetto, pronto per essere gustato.

Luoghi d’origine del mango BioTropic sono, in base alle stagioni, il Burkina Faso, l’Ecuador, la Costa d’Avorio, il Mali, il Perù e in questo momento il Senegal. La prossima stagione avrà inizio in Spagna. Grazie alla varietà dei paesi di coltivazione e ai diversi periodi di raccolto, il mango BioTropic è disponibile tutto l’anno.

Testo: Visnja Malesic
Immagini: BioTropic GmbH
Aggiornato a: giugno 2020

Stampa