Avvio di stagione per zenzero e curcuma dalla Costa Rica

Scritto il .

È il primo container di quest’anno in viaggio dalla Costa Rica per l’Europa, carico di zenzero e curcuma biologici freschi. L’avvio della stagione coincide con l’inizio del 2021, anno che promette di essere davvero appassionante. Che cosa è successo? Per la prima volta il raccolto ha luogo in circostanze diverse Con la conclusione del progetto develoPPP.de a dicembre 2020, realizzato in collaborazione con DEG (Società tedesca di investimenti e sviluppo) sono stati creati ampi presupposti per una coltivazione ed esportazione ottimizzate, e questo nonostante le restrizioni dovute al Coronavirus che ha colpito gravemente anche la Costa Rica. 

Nel corso del progetto biennale sono stati realizzati molti degli obiettivi: è stata allestita una seconda area di confezionamento all’interno dello stabilimento BioTropic costaricano; sono stati acquistati e installati moderni impianti di smistamento, lavaggio ed essicazione; sono stati collegati i due padiglioni di confezionamento, ampliando così ulteriormente la superficie dedicata alla lavorazione. Così facendo abbiamo creato ulteriori capacità produttive, consentendo inoltre il distanziamento necessario in tempi di pandemia. Attualmente sono in costruzione nuove celle frigorifere che consentiranno lo stoccaggio e il preraffreddamento dei prodotti freschi.

Un altro aspetto del progetto develoPPP.de riguardava la ricerca di ulteriori realtà produttive nazionali. Accompagniamo i nuovi candidati coltivatori e coltivatrici con articolati percorsi formativi (dedicati all’agricoltura biologica e al protocollo GlobalGAP) e successive procedure di certificazione. Naturalmente BioTropic offre supporto anche sotto forma di mezzi produttivi necessari, tra cui fertilizzanti, sementi e anticrittogamici biologici. Questo lavoro consente di consolidare l’agricoltura biologica del paese migliorando al contempo il livello occupazionale nelle regioni di coltivazione.

Raggiungere gli obiettivi con motivazione
La nostra direttrice di stabilimento costaricana, Lisbeth Mora, dichiara con orgoglio: “Diamo il massimo ogni giorno per fornire ai nostri clienti in Europa un prodotto eccellente. Seguiamo infatti i prodotti sin dall’inizio, passando dal campo di raccolta alla preparazione per giungere infine al commercio all’ingrosso. Si tratta di un processo trasparente e dunque coerente.” La passione per il suo lavoro le si legge in viso: Lisbeth ha collaborato alla realizzazione della sede BioTropic a fine 2016, con slancio e tanta curiosità per le persone e le cose.

E poi c’è “La Rosita”. Si potrebbe definire una creatura di Lisbeth, questa finca di proprietà BioTropic situata nel Nord del paese, alla cui sistemazione la direttrice di stabilimento ha contribuito con grande impegno. Con una superficie di 60 ettari, la finca è adagiata su una collina ricca di vegetazione che offre ottime opportunità di sviluppo agricolo e presenta inoltre una sorgente propria. Dal 2019 vi si coltivano zenzero e curcuma biologici. Grazie ai vulcani circostanti, il terreno è estremamente fertile; le ceneri vulcaniche contengono infatti importanti sostanze nutritive. La natura della finca e nei dintorni offre uno spettacolo mozzafiato, habitat naturale di specie animali e vegetali più diverse. Preservare tale ambiente per noi è un obbligo morale.

Altri interventi
Nel quadro del “Programma di interventi lampo contro il Coronavirus” del Ministero federale tedesco per lo Sviluppo , la scorsa primavera è stata rimodernata la zona uffici dello stabilimento BioTropic in base a un sistema di igiene antivirus, è stata allestita un’ampia cucina con zona pranzo, cui si è aggiunto uno spogliatoio per il personale. Si sono inoltre tenuti percorsi formativi dedicati alla salute. Anche programma di interventi lampo è stato realizzato con la collaborazione della DEG.

Nuovi arrivi nel team
È appena entrato a far parte della squadra locale David Buitenhuis, partito dalla Germania a inizio di quest’anno con destinazione Costa Rica, dove soggiornerà sei mesi. Finora David lavorava nel team del reparto ortofrutta BioTropic di Duisburg; in Costa Rica analizzerà a fondo i processi produttivi in loco per individuare soluzioni mirate all’ulteriore ottimizzazione del lavoro. “Il mio obiettivo è lavorare all’efficienza ed economia in loco per incrementare il valore aggiunto. Finora molte delle lavorazioni si effettuano manualmente, cosa che talvolta risulta faticosa per le lavoratrici e i lavoratori, oltre che richiedere molto tempo. Penserò inoltre a come impostare la rotazione delle colture in futuro individuando inoltre le piante più idonee.”
 
“Ciò che trovo più suggestivo in questi luoghi è l’onnipresenza della natura. Anche se viviamo e lavoriamo in ambiente agricolo, la natura selvaggia è dietro l’angolo.”

Per raggiungere alcuni terreni e il padiglione di confezionamento David usa la bicicletta portata dalla Germania. “Così mi tengo in forma; inoltre è una bella sensazione potersi spostare a volte senza automobile”, dice David.

In questo periodo David e Lisbeth visitano i campi e il padiglione di confezionamento per seguire i lavori della stagione in corso. Negli ultimi giorni le piogge sono state abbondanti, e non è sempre stato facile per raggiungere il bordo campo con il furgone per raccogliere le casse del raccolto. Oltre a segnare l’apertura della stagione, gennaio è anche l’inizio della stagione estiva. Per le prossime settimane non sono previste precipitazioni e le temperature saranno elevate: si tratta dei presupposti ideali per ottenere un ottimo raccolto fino alla fine della stagione, a giugno.

Noi di BioTropic siamo molto orgogliosi di poter offrire ai costaricani mercati per la vendita dei prodotti e posti di lavoro sicuri. Sono i fattori che prevengono la fuga generalizzata dalle campagne del paese e l’impoverimento della popolazione. Operiamo in tal senso in base al principio “pensare globalmente, agire localmente.”

Testo: Visnja Malesic
Imagine: BioTropic GmbH 
Aggiornato a: Gennaio 2021

Stampa