Burkina Faso&Senegal

A seconda del periodo di raccolta, i nostri mango africani provengono dalla Burkina Faso, dalla Costa d'Avorio o dal Senegal. Per i piccoli produttori di questi paesi, i nostri acquisti sono una grande opportunità perché rappresentano per loro un mezzo di sostentamento garantito. Inoltre vengono sostenute anche le piccole strutture agricole e le coltivazioni biologiche locali. Forti del nostro potere di vendita e della nostra pluriennale esperienza nell'agricoltura ecologica, seguiamo sia le cooperative che i produttori. Per cui, il nostro responsabile di progetto in Africa Kuemkwong Siemefo visita regolarmente i tre paesi per monitorare i lavori sul posto.

Mango dalla Burkina Faso

ORIGINE Burkina Faso | AVVIO 2018 | PARTNER DI PROGETTO Diima | SOCI 18 | AREA COLTIVABILE 56 ha | CERTIFICAZIONE*: EU-Bio, GLOBALG.A.P. + GRASP, Naturland | PRODOTTI mango (freschi ed essiccati)

Vicino a Bobo-Dioulasso, la seconda città più grande del paese situata nella parte occidentale, si trovano gli alberi del mango appartenenti ai piccoli agricoltori della Diima. Qui vengono coltivate le varietà Amelie, Brooks e Kent. Nella propria stazione di impacchettamento viene lavorata esclusivamente frutta biologica; entro la prima metà del 2018 nascerà una stazione di essiccamento per i mango essiccati. Il direttore generale è Ido Nebnoma.

Mango dal Senegal

ORIGINE Senegal | AVVIO 2009 | PARTNER DI PROGETTO Buur Sine, cooperativa con il partner commerciale Amacodou Diouf | SOCI 75 | AREA COLTIVABILE 125 ha | CERTIFICAZIONE EU-Bio, Bio Suisse, GLOBALG.A.P., Naturland | PRODOTTI mango, solo commercio locale: lime e anacardi 

Questi mango provengono dalla regione Niayes situata sulla costa settentrionale del Senegal; questi frutti rappresentano qui la fonte di sostentamento principale per i piccoli agricoltori. Le loro aree coltivabili sono di facile orientamento: in media sono di due-cinque ettari. I frutti sugli alberi crescono in modo naturale, in condizioni di adattamento al clima del luogo e al suolo.

Su iniziativa della BioTropic abbiamo istituito insieme al nostro partner Amacodou Diouf la cooperativa "Buur Sine". Il gestore Diouf non solo organizza l'esportazione dei mango, ma supporta anche numerosi progetti sociali nelle scuole, negli ospedali e tra gruppi di donne.

Le donne e gli uomini della cooperativa gestiscono le loro fattorie sotto la propria responsabilità personale, seguendo le linee guida in materia di ecologia. "Buur Sine" acquista i mango dai soci della cooperativa, li confeziona e infine li vende all'importatore BioTropic. "Buur Sine" si occupa anche della raccolta e del controllo qualità dei frutti, offrendo altresì la propria assistenza tecnica.

La cooperativa ha dovuto tuttavia rinunciare alla certificazione Fairtrade, avviata alcuni anni fa. Il mercato di vendita era troppo piccolo, mentre le spese e le formalità burocratiche legate alla procedura di certificazione erano in confronto piuttosto eccessive. Gli acquisti fissi e i prezzi minimi della BioTropic, che addirittura superano lo standard del Fairtrade, rimangono comunque inalterati. 

Nel 2018, alla certificazione GLOBALG.A.P. seguirà anche un audit GRASP. Si tratta di un modulo aggiuntivo volontario di GLOBALG.A.P., il quale valuta le pratiche sociali nelle aziende agricole focalizzandosi sulla sicurezza sul lavoro, sulla tutela della salute e sugli interessi sociali dei lavoratori.

Stampa Email