Marocco: Primeurs Biologiques du Souss (PBS)

ORIGINE regione Souss-Massa, Marocco | AVVIO 1997 | FATTORIE 3 | AREA COLTIVABILE 75 ha | CERTIFICAZIONE BSCI, EU-Bio, GlobalG.A.P. | PRODOTTI cetrioli nostrani, peperoni rossi e gialli, fagioli rampicanti, zucchine | PARTICOLARITÀ un proprio centro di impacchettamento, un proprio giardino di piante giovani

Partnership positiva in Marocco

Quando l'Europa entra nella stagione invernale, per il produttore biologico marocchino PBS (Primeurs Biologiques du Souss) è alta stagione per le verdure biologiche. 

PBS è un'associazione di tre fattorie biologiche gestite con tecnologie moderne e know-how d'avanguardia dal titolare Lahcen El Hjouji e dai suoi ingegneri agrari. E la prossima generazione è già ai nastri di partenza: da poco è entrato a far parte dell'azienda a conduzione familiare il figlio di El Hjoujis nel ruolo di manager.

Qui vengono coltivate esclusivamente verdure biologiche, la maggior parte nelle serre. Esiste anche una produzione in campo aperto con coltivazioni variabili. Le piante crescono su un terreno sabbioso, tipico di questa regione. L'irrigazione a goccia impiegata attinge all'acqua piovana proveniente da un pozzo di propria realizzazione e a un canale che origina dalla catena montuosa dell'Atlante.

Odile Bouron, il nostro direttore di produzione francese, è responsabile del processo di produzione tra PBS e BioTropic. L'ingegnere agrario BioTropic Mauro Finotti si occupa invece del controllo qualità.
A tale scopo, Finotti preleva ad esempio campioni di frutta e foglie per farli poi esaminare presso un laboratorio indipendente. Entrambi i dipendenti visitano l'azienda più volte all'anno. BioTropic lavora con la rete PBS già dal 2008.

In Marocco, Lahcen El Hjouji è tra i pionieri del settore biologico. Iniziò con la coltivazione biologica nel 1997. Nel 2006 fu costruita la stazione di impacchettamento, un centro altamente moderno. Una particolarità è rappresentata dall'allevamento di piante giovani di proprietà dei PBS. La maggior parte delle verdure viene allevata dai PBS e non semplicemente acquistata. Come si suol dire: "Sai quello che hai." Ma per El Hjouji non sono importanti soltanto le linee guida sul biologico, ma anche gli standard sociali per i suoi dipendenti.

Durante l'alta stagione, da ottobre a maggio, nelle fattorie dei PBS e nella stazione di impacchettamento lavorano all'incirca 200 dipendenti. La maggior parte di loro proviene dalla regione circostante. Le fattorie offrono camere da letto e spazi comuni dotati di moderne attrezzature sanitarie. La rete PBS è inoltre certificata BSCI. Questo codice stabilisce ad esempio il divieto di sfruttamento del lavoro minorile, sostiene l'applicazione di un'efficace politica in materia di tutela del lavoro e garantisce che i dipendenti ricevano per il loro lavoro un'adeguata retribuzione.

 

Stampa Email

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.