Sascha Suler in viaggio nel Sud America

Il dirigente aziendale di BioTropic Duisburg, Sascha Suler, ha visitato a dicembre i nostri progetti di coltivazioni in Costa Rica e nella Repubblica Domenicana per potersi fare un’idea della realtà del luogo.

Il viaggio è iniziato passando per Panama in direzione San Jose in Costa Rica, da dove i dipendenti BioTropic Sascha Suler, l’ingegnere agrario Volker Schmidt e Lisbeth Mora hanno raggiunto dopo un viaggio in macchina di 5 ore, il territorio di Coto Brus, dove la produttrice Rebecca Sanchez coltiva il nostro zenzero biologico. Passando per strade melmose, guadando fiumi con la macchina e attraversandoli in barca, la salita è proseguita verso i campi di zenzero. La strada è tortuosa, ma questo garantisce anche che quasi nessuno ci arrivi. Lo zenzero delicato può crescere indisturbato nella qualità bio.
Le condizioni climatiche sono ideali per la coltivazione dello zenzero: al momento siamo al termine della stagione delle piogge che dura all’incirca da maggio fino a dicembre, quindi il clima umido è ideale per la crescita. Ora sta per iniziare la stagione secca, durante la quale si fa il raccolto e vengono essiccati i bulbi di zenzero.
Negli impianti di essiccazione dello zenzero Sascha Suler ha incontrato Paul Burmeister, che si occupa in loco delle corrette procedure di esecuzione. Vicino all’impianto si trovano i campi di curcuma, il secondo prodotto biologico più importante proveniente dalla Costa Rica. Sascha Suler spiega: “Grazie alla vicinanza del vulcano, i terreni nella regione sono molto fertili. La vegetazione è molto rigogliosa e anche la fauna è ben presente. Particolarmente impressionanti sono i tanti grandissimi coccodrilli che vivono nei fiumi.”

Per Sascha Suler e Volker Schmidt il viaggio è continuato dalla costa Rica fino alla Repubblica Domenicana nella città di Santiago e da lì verso i nostri produttori di banane. “Al momento abbiamo a disposizione un’ottima qualità e quantità di banane bio. Le piante giganti nella piantagione di Porfirio Acosta sono molto sane e ben nutrite. Il clima è momentaneamente molto caldo e secco e dunque ottimale per la coltivazione di banane”, dice Sascha Suler. “Purtroppo, nell’epoca del cambiamento climatico non è più possibile fare affidamento sul tempo atmosferico. Il clima è o troppo torrido o troppo umido.” Anche il nostro progetto personale “Villa Lobo” merita una visita. Da poco sono stati costruiti una nuova diga per impedire ulteriori inondazioni, come anche nuovi canali di drenaggio.

Come sempre, per noi è importante dare uno sguardo dietro le quinte per poter essere sicuri che la coltivazione biologica e la qualità siano in regola. Per questo motivo i nostri ingegneri agrari sono in viaggio in tutto il mondo.

Testo: Regina Kerz
Immagini: BioTropic GmbH
Aggiornato a: Dicembre 2018

Leggi tutto:
• Costa Rica

• Cooperativa "Milagros" – Repubblica Dominicana

• Centro ecologico "Cibao" – Repubblica Dominicana

Stampa Email

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.